domenica 29 novembre 2015

Sofferenza e Auguri !

Che nessuno tocchi Caino… mi riesce difficile esser convinto!
Alcuni dicono: “nessuno si azzardi a toccarlo Caino; e non perché sennò qualcuno ricomincia con il solito sciopero della fame, della sete, del sonno, del respiro…no; ma perché chi tocca Caino diventa anche lui un Caino”. Certo non voglio diventare come lui. Non ora almeno. Non in questo Occidente stanco e morente che vive nascosto nei suoi sensi di colpa perché è incapace di leggere la storia, il suo divenire e la tragicità che ci abita.
La parte migliore di me pensa che in fondo anche a Caino dev'essere data una possibilità, ma si domanda perché non debba essere data ad Abele. Perché se la pena di morte contro Caino potrebbe suscitare orrore… l’assassinio di Abele dovrebbe suscitarne di più.
Quando Caino è sconvolto per ciò che ha fatto JHWH non lo abbandona e continua a interrogarlo. Al "Dove sei?" rivolto ad Adamo (in Genesi 3,9) fa riscontro il "Dov'è Abele, tuo fratello?" (in Genesi 4,9). Caino disconosce qualsiasi responsabilità, ma il sangue, cioè la vita, è voce percepita da Dio anche quando nessuno la vuole ascoltare. Caino è maledetto: ha ucciso un uomo, l'immagine di Dio. Nella Genesi 4,13 sembra poi alludere al pentimento di Caino:
"Troppo grande è la mia colpa per ottenere perdono?". JHWH interviene e protegge Caino con un segno, custodisce colui che non ha voluto custodire il Fratello. Ma d'ora in poi Caino è costretto a vagabondare nel paese di Nod 
(in ebraico: "terra di vagabondaggio").
L'omicidio lo ha condotto lontano.
Eppure c’è una parte peggiore di me che non mi lascia libero; la parte che non ne vuole sapere di entrare nel circolo degli Uomini illuminati… dalla ragione e dal cuore. Quella parte peggiore di me che vuole rimanere al buio del suo vim-dicare e che delle luci accese al Colosseo non sa cosa farne. E’ il mio demone terribile che pensa al macellaio di Erba e di fronte ad uno che sgozza un bimbo di due anni e massacra a coltellate mamma, nonna e vicina di casa non riesce proprio a cercare motivazioni sociologiche, non riesce ad arrestare il proprio disprezzo ed il proprio risentimento, perché se non c’è un limite all’orrore ci dev’essere un umano limite al perdono.
Alcune domande alle quali non sò rispondere:
• Esiste o esisterà mai la possibilità di commemorare Abele, come nella Bibbia?
• Esiste o esisterà mai la possibilità di ringraziare, aiutare e premiare chi tenta di fermare i delinquenti ed i loro protettori ?
• Esiste o esisterà mai la possibilità di fermare chi dedica Piazze, Lapidi ed AULE ai facinorosi, offendendo i servitori dello Stato e le Vittime?
Il Rispetto, la Tolleranza, la Disponibilità verso gli altri, non può e non deve essere confusa con la debolezza e non deve far pensare di poter fare quello che si vuole per l'assenza di reazione o peggio processando e/o punendo chi si oppone allo sfacelo.

Che il futuro porti a TUTTI, Salute, Tolleranza, Pace, Giustizia e Serenità. 
La nostra Bandiera, il Tricolore, Rispettarlo è un preciso dovere di ogni Italiano, cittadino del Mondo. 

www.studiostampa.com

venerdì 27 novembre 2015

Guardate e capite dove viviamo !


Guardate e capite dove viviamo
Posted by Pierpaolo Senatore on Lunedì 23 novembre 2015
www.studiostampa.com

mercoledì 25 novembre 2015

Comune di Roma, ecco i nuovi incarichi dei 27 dirigenti.

Nel dettaglio gli uffici cui vengono assegnati i direttori comunali. 
Fonte: CinqueQuotidiano - Qui il Link
Dirigenti del Campidoglio, si cambia ufficio. Lo vuole il piano triennale anti-corruzione del Comune, lo ha messo in pratica lunedì il commissario Francesco Paolo Tronca con una ordinanza dagli effetti immediati che riguarda il conferimento fino al termine della provvisoria gestione di Roma capitale degli incarichi di direzione apicale e di direzione delle direzioni, anche ad interim. Così dopo l’avvio delle politiche anti corruzione volute dall’ex sindaco Marino e dal suo assessore alla legalità Alfonso Sabella al Comune di Roma prosegue la battaglia per la trasparenza e il rinnovamento dell’amministrazione. Cinque quotidiano è in grado di indicare i nomi e gli uffici di destinazione dei dirigenti “spostati” dal commissario straordinario nei ruoli di nuovi direttori.

Si tratta innanzitutto di Virginia Proverbio, nominata vice capo di gabinetto vicario e responsabile dell’ufficio speciale per il Giubileo. Nell’ambito del segretariato generale Mariarosa Turchi viene destinata alla direzione supporto giuridico amministrativo agli organi e all’amministrazione-controllo sugli atti mentre Massimo D’Amanzo direzione supporto giunta e assemblea. Al Dipartimento per la razionalizzazione della spesa e centrale unica della committenza arriva Rita Caldarozzi come capo del dipartimento per la razionalizzazione della spesa, mentre Antonio Pirolla va alla direzione della centrale unica degli acquisti.

Carolina Cirillo sarà il nuovo direttore del Dipartimento Innovazione Tecnologica, mentre Luisa Massimiani va alle partecipazioni di Roma capitale. Al dipartimento programmazione e attuazione urbanistica va Annamaria Graziano mentre a Mobilità e trasporti arriva Antonello Fatello. Sempre in tema di trasporti sarà Giuseppe Labarile destinato alla direzione trasporto pubblico locale e infrastrutture. Va invece al dipartimento politiche abitative, unità operativa Erp e autotutela Cristiana Palazzesi. Tre i nomi nuovi in arrivo alle politiche educative: Cinzia Padolecchia, destinata alle politiche della famiglia, infanzia e giovanili, promozione sport e qualità della vita; Rosaria Fattori alla regolamentazione dei servizieducativi da 0 a 6 anni; e Lucia Funari che va alla direzione sport e qualità della vita, gestione dell’impiantistica sportiva. L’elenco prosegue con Vincenzo Vastola alle attività culturali e turismo, nell’unità operativa autorizzazioni di pubblico spettacolo; Angelo Gherardi si occuperà della direzione gestioni e alienazione del dipartimento Patrimonio; Valter Palumbo sarà a capo della direzione urbanizzazioni primarie e nuove opere stradali del dipartimento infrastrutture e manutenzione urbana.

Sul fronte periferie sarà Clorinda Aceti a occuparsi come direttore della direzione formazione e lavoro- unità operativa formazione professionale. Francesco Tarsia della Sovrintendenza capitolina ai beni culturali sarà a capo della direzione valorizzazione del patrimonio culturale. Anche i municipi saranno interessati dai giri di poltrone: cambiamenti in arrivo al V e al XII dove, rispettivamente Luigi Ciminelli e Adriana del Pozzo vanno alle locali unità amministrative e affari generali; al XIV e XV dove rispettivamente Cecilia Chiara Cuccaro e Giancarlo Babusci dirigeranno la direzione tecnica del municipio. Infine all’ufficio stampa va Rosaria Maria Pacelli come direttore ad interim e, sempre ad interim, è conferito incarico a Carmela Capozio al Dipartimento Comunicazione.

www.studiostampa.com

lunedì 23 novembre 2015

Caravan Petrol - Gegè Di Giacomo e Renato Carosone !

www.studiostampa.com

LE GAG DI VLADIMIR PUTIN !

LE GAG DI VLADIMIR PUTIN Abbiamo raccolto per voi alcuni brevi momenti divertenti e aneddoti che Vladimir Putin ha regalato al pubblico negli ultimi tempi, piccoli episodi che fanno intravedere un lato del carattere del presidente poco conosciuto in Occidente. Buona visione :-)
www.studiostampa.com

Tecnologia e Comunicazione !

PDF

Data Center


Networking


Workspace


Schneider Electric

 


PDF

Cloud


Data Center


Hewlett Packard Enterprise

 


PDF

Cloud


Virtualisation


IBM

 


PDF

Data Center


Networking


Workspace


Schneider Electric

 


PDF

Virtualisation


Suse

 


PDF

Cloud


Data Center


Virtualisation


Oracle

 


PDF

Data Center


Pure Storage

 



PDF

Cloud


IBM

 


www.studiostampa.com