Aggiornamenti e News

mercoledì 25 novembre 2020

Giornata contro la violenza sulle donne, dalla pizza alla frase in codice in farmacia: come chiedere aiuto.

Il 25 novembre in tutto il mondo si celebra la Giornata contro la violenza sulle donne. Ecco cosa fare in caso di emergenza per chiedere aiuto immediato.

Cosa fare in caso di emergenza

Cosa si può fare? Assolutamente denunciare, sempre. Senza esitazioni. Come? Le donne che sono vittime di violenza e hanno bisogno di aiuto immediato possono rivolgersi ai numeri di emergenza 112 e 1522.

Quest’ultimo è il numero del servizio pubblico promosso dalla Presidenza del consiglio-Dipartimento per le pari opportunità contro la violenza e lo stalking, che offre anche la possibilità di chat per chi non potesse parlare. I numeri sono completamente gratuiti.

In alternativa, si possono contattare i centri antiviolenza, come quelli della rete Di.Re e di Differenza donna: quest’ultima offre anche sostegno legale.

In questo periodo la Polizia ha esteso YouPol, l’app realizzata per segnalare episodi di spaccio e bullismo, anche ai reati di violenza domestica.

“Mascherina 1522” in farmacia

Inoltre, è possibile recarsi in una qualunque farmacia e pronunciare questa frase: “Voglio una mascherina 1522”. Basterà riferirla al farmacista per denunciare una violenza domestica.

L’iniziativa nasce da un accordo tra i centri antiviolenza e la Federazione farmacisti. Dopo aver pronunciato la frase in codice, il farmacista fornirà alla donna vittima di violenza tutte le informazioni utili e si attiverà per fornirle aiuto.

“Call4Margherita” con ActionAid

Se non potete parlare liberamente, perché il vostro “lui” è lì con voi ad esempio, potete chiamare i numeri di emergenza e chiedere una “pizza”.

Margherita è il nome simbolico che ActionAid ha deciso di dare a quella donna che lo scorso agosto, per salvarsi dal compagno violento, ha chiamato la Polizia fingendo di ordinare una pizza. Ma è anche il nome della pizza che, oggi, diventa con la campagna “Call4Margherita” un simbolo di protesta per chiedere migliori strumenti di contrasto. 

SU QUI FINANZA L'ARTICOLO COMPLETO.

 www.studiostampa.com

lunedì 23 novembre 2020

Ultime da key4biz

Telecoms

‘Il 5G ritarderà. Operatori Tlc accerchiati dagli effetti della pandemia e dai debiti in eccesso’. Intervista a F. De Leo (Kauffman & Partners)

di Raffaele Barberio

Ritorniamo anche oggi con la consueta intervista del lunedì a Francesco De Leo Executive Chairman di Kaufmann & Partners, con sede a Madrid, e con un passato da Direttore generale di Telecom Italia. Il tema di oggi esce dalla consuetudine per due ragioni. La prima richiama l’esigenza, non...

Internet

In Italia esiste davvero il comitato “quantistico” sul voto elettronico?

di Enrico Nardelli, professore di Informatica all’Università Roma Tor Vergata e presidente di Informatics Europe

Una recente inchiesta ha gettato uno squarcio di luce su una vicenda particolarmente importante per la democrazia. L’articolo illustra con dovizia di particolari l’esistenza di un comitato/non-comitato (da cui il titolo di questo post) del governo italiano che sta lavorando sul voto elettronico. Tutto...

Cybersecurity

Report Enisa sulla cybersecurity nella mobilità connessa e autonoma in Europa

di Flavio Fabbri

L’ecosistema dei servizi e delle infrastrutture per la mobilità connessa e autonoma (Connected and automated mobility, Cam) si compone di innumerevoli soluzioni tecnologiche, frutto di investimenti e di un gran lavoro di sviluppo da parte di un’ampia e variegata platea di stakeholders, industrie e...

Media

Riforma Rai, ma parte davvero o è il solito balletto?

di Angelo Zaccone Teodosi

Qualcosa si sta muovendo realmente, rispetto ad una “riforma” della Rai, auspicata… da sempre?! E qual è la vera ragione di questa inattesa effervescenza, soprattutto da parte del Partito Democratico, che invoca un nuovo corso?! Una lettura maligna vedrebbe nel Partito Democratico semplicemente...

Telecoms

Whitepaper sul potenziamento degli uplink 5G. Il documento

di Redazione Key4biz

Pubblicato oggi il White Paper “5G Uplink Enhancement Technology” di ZTE. Basato sulla ricerca e sulle pratiche nel campo 5G, il white paper fornisce i principi tecnici, l'analisi delle prestazioni e gli scenari applicativi di diverse tecnologie di potenziamento degli uplink mentre elabora le...

Internet

Covid-19, l’Ue acquista 200 robot per la sanificazione degli ospedali

di Flavio Fabbri

Bastano solamente 15 minuti per sanificare e disinfettare una stanza di ospedale tramite l’utilizzo di un robot che spara luce ultravioletta. Un risultato di massima rilevanza sanitaria, che consentirà alle strutture ospedaliere di contrastare più efficacemente la pandemia di Covid-19. L’Unione europea...

Media

Amazon e grandi OTT, serve una bussola per connettere produttori e consumatori

di Michele Mezza

Pubblicato il manifesto di Andrea Casaleggio: dobbiamo davvero fare quello che ci dicono i giganti della Rete? L'Italia è un grande laboratorio, Amazon è in prima fila ma serve un modello circolare virtuoso per connettere produttori e consumatori. https://www.youtube.com/watch?v=wLsD8o...

Smart City

Rifiuti elettronici, in Europa più del 50% della parte in plastica non è riciclata

di Flavio Fabbri

I rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (Raee) hanno un’elevata componente in plastica, che dovrebbe essere riciclata, come tutte le altre sue parti di scarto. Ma non è così. Secondo un nuovo studio Sofies, società di consulenza per la sostenibilità ambientale, in Europa la parte...

Media

Democrazia Futura. L’effacement de l’Avenir di Pierre-André Taguieff

di Bruno Somalvico, Storico dei media, autore di programmi radiofonici con lo studioso francese

Concludiamo la pubblicazione del numero zero di DEMOCRAZIA FUTURA, promossa dall'Associazione “Infocivica - Gruppo di Amalfi" e diretta da Giampiero Gramaglia, con le prime “rubriche”, che vogliono essere un vero e proprio tessuto connettivo fra i vari numeri della rivista.Oggi pubblichiamo la quarta...

Internet

Il mio ricordo della Calabria, la Cenerentola d’Italia

di Giuliana Perrotta già Prefetto della Repubblica

Ho lavorato per molto tempo in Calabria, appena entrata in Amministrazione. Ho sposato un calabrese, in Calabria è nato il mio primo figlio e per un certo periodo ho pensato davvero di poter vivere tutta la mia vita in quello splendido territorio.   Poi la mia carriera mi ha portato in giro...

Media

Cosa guardare in Tv: Fleabag su Amazon Prime Video

di Patrizia Romani

FLEABAG è una serie originale Amazon coprodotta con la BBC uscita su  Prime Video nel 2017, la seconda stagione nel 2019. Se non l’avete ancora vista vale veramente la pena  guardarla, soprattutto se siete alla ricerca di un prodotto originale, fresco, disinibito e dissacrante come la...

Energia

Tempo che migliora sull’Italia, tranne all’estremo Sud (Video)

di Centro Meteo Italiano

AL NORD Cieli sereni su gran parte del settentrione con qualche velatura fra Piemonte e Liguria nelle ore mattutine. Nel pomeriggio aperture al nord-ovest e cieli invariati altrove. In serata non sono previste variazioni, con tempo stabile e asciutto. AL CENTRO Cieli poco nuvolosi sui settori...

Who is who

Fernando Bruno

di Redazione Key4biz

Lavora da venti anni in Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, attualmente presso il Servizio economico-statistico. In precedenza, sempre quale esperto del settore media, ha lavorato per la Presidenza del Consiglio dei ministri e per il Garante per la radiodiffusione e l’editoria. Dal...

Mappamondo

Poste italiane: "Le pensioni di dicembre con la tredicesima dal 25 novembre per i titolari di un Libretto di Risparmio, di un Conto BancoPosta o di una Postepay Evolution

di Redazione Key4biz

Poste Italiane comunica che le pensioni del mese di dicembre, comprensive di tredicesima, verranno accreditate a partire dal 25 novembre per i titolari di un Libretto di Risparmio, di un Conto BancoPosta o di una Postepay Evolution. I titolari di carta Postamat, Carta Libretto o di Postepay Evolution...

Mappamondo

Vodafone Italia anticipa i tempi, zero emissioni entro il 2025

di Redazione Key4biz

Vodafone Italia brucia le tappe sulla svolta green. La compagnia, prima tra le aziende di telecomunicazioni in Italia, anticipa gli obiettivi di zero emissioni proprie di gas a effetto serra al 2025 e annuncia che la rete Vodafone è già alimentata al 100% da fonti rinnovabili tramite l’acquisto di energia...

Mappamondo

'Lo Smart Working durante la Pandemia Covid 19: cosa è cambiato e cosa fare'. Il webinar il 26 novembre

di Redazione Key4biz

Sigma Consulting SRL, società che sviluppa soluzioni high tech principalmente per l’aerospazio, la difesa e l’ICT, e lo Studio Legale Gangi, specializzato nella consulenza alle imprese, hanno organizzato un webinar sullo smart working, con un focus sulle aziende dell’alta tecnologia. Infatti, lo...

 www.studiostampa.com

TERREMOTO IN IRPINIA: IL RICORDO DI RIVA DESTRA NELLE PAROLE DI CHI PRESTO' I SOCCORSI (di Enrico Kauffmann).

       

TERREMOTO IN IRPINIA: IL RICORDO DI RIVA DESTRA NELLE PAROLE DI CHI PRESTO' I SOCCORSI 

(di Enrico Kauffmann*)

23 Novembre 1980. Ore 19.34. Un boato lungo 90 secondi. Poi il silenzio. Lungo, irreale. Poi il buio della sera squarciato dai bagliori delle fiamme che avvolgono case e poderi. L’aria irrespirabile per le immense nubi di polvere che tardano a dilatarsi. Tutto intorno morte e devastazione. Grida di disperazione. Concitazione. La fine di storie, vite, sacrifici. A 40 anni dal dramma del terremoto in Irpinia Riva Destra ricorda così, con le testimonianze di chi c’era, di chi intervenne nei soccorsi, quei terribili momenti. Oggi la comunità di Riva Destra ricorda in commosso silenzio quel immane sciagura che provocò migliaia di morti e feriti, nonché la devastazione di interi territori, stringendosi con calore ai sopravvissuti e ai familiari delle vittime. Oggi non è tempo di polemiche, ma i ritardi che segnarono i soccorsi, la disorganizzazione che segui a quei drammatici momenti, il dolore di intere popolazioni abbandonate a se stesse, serva da monito oggi e in futuro per non ripetere quegli errori gravissimi. Oggi, col dramma della pandemia COVID 19, come allora aspettiamo una efficace, efficiente e solidale risposta dello Stato che sostanzi una ripresa economica basata su concreti aiuti di quanti in difficoltà. Una ricostruzione che non riverberi la vergogna post terremoto.

* Nastrino Benemerenza Terremoto 1980

www.studiostampa.com

venerdì 20 novembre 2020

Partito Radicale e Giustizia

Testo alternativo

L’aumento esponenziale dei contagi ed i numeri al 16 novembre

È ancora una volta Gennarino De Fazio, Segretario Generale della UILPA Polizia Penitenziaria a fornire i dati del contagio nelle carceri, non nascondendo una preoccupazione crescente. “Altro balzo in avanti dei contagi da nuovo coronavirus nelle carceri del Paese. Alle ore 20.00 di ieri sera erano ben 758 fra i detenuti (distribuiti in 76 penitenziari) e 936 fra gli operatori i casi accertati di positività al virus. Erano, rispettivamente, 638 e 885 solo venerdì scorso alle ore 13.00”.

Continua a leggere

Testo alternativo

Il Garante dei detenuti  della Campania lancia l’allarme: c’è bisogno di svuotare le carceri

Il Garante dei detenuti della Regione Campania, Samuele Ciambriello, lancia l’allarme affinchè si intervenga subito e in maniera efficace. Al 16 novembre, il Garante traccia un bilancio della situazione nelle carceri campane: sono 170 i detenuti contagiati. Nello specifico sono stati accertati 102 casi nel carcere di Poggioreale, 55 a Secondigliano, uno a Salerno, sette a Santa Maria Capua Vetere, cinque a Benevento. Inoltre “in tutta la Regione sono circa 200 i casi di positività al coronavirus registrati tra agenti penitenziari, amministrativi e personale dell’area sanitaria”.

continua a leggere 

 

Testo alternativo

 “Subito amnistia, poi riforma per carceri più umane”, parla il magistrato Marino

«Amnistia e indulto? Per certi versi rappresentano una sconfitta dello Stato, ma non c’è dubbio che, alla luce delle vergognose condizioni delle carceri italiane e campane, un atto di clemenza sia necessario»: ne è convinto il magistrato Raffaele Marino, per anni in prima linea contro la camorra e oggi sostituto procuratore generale della Corte d’appello di Napoli.

continua a leggere


 

Testo alternativo

Non più bambini in carcere e non solo durante questa pandemia: due risultano positivi

Durante la prima ondata le 12 sezioni nido delle carceri d’Italia si erano praticamente svuotate. Poi, nei mesi estivi, a pandemia dimenticata, i bambini son tornati. In più di vent’anni gli appelli affinché le madri potessero scontare la pena fuori dalle carceri e sì, anche fuori dagli Icam ( istituti a custodia attenuata), si sono quadruplicati. Sono 33 i bambini con meno di tre anni in carcere e due di questi sono risultati positivi.

continua a leggere

 

Testo alternativo

Consiglio d’Europa: l’impatto di medio periodo del Covid sulla popolazione

Un nuovo studio condotto dall’Università di Losanna per il Consiglio d’Europa dimostra che la complessiva diminuzione della popolazione carceraria europea nel periodo dei lockdown di primavera e con un tasso di detenzione rimasto stabile durante l’estate è dovuta soprattutto al rilascio di detenuti per prevenire la diffusione del Covid-19 mentre attualmente il tasso ha iniziato a crescere in diverse amministrazioni penitenziarie.

continua a leggere

 

Testo alternativo

Nasrin Sotoudeh, avvocatessa, è stata temporaneamente  liberata: l’Iran ha concesso permessi di uscita temporanea causa Covid ma non ai prigionieri politici

L’attivista insignita del Premio Sakharov nel 2012, in detenzione da due anni con accuse di spionaggio e propaganda contro lo Stato, dopo un processo che le organizzazioni per i diritti umani hanno definito ingiusto e arbitrario. E’ stata in sciopero della fame per sei settimane per protestare contro le condizioni di detenzione dei prigionieri politici in Iran.

continua a leggere 

 www.studiostampa.com

lunedì 16 novembre 2020

Rassegna Ultimissime ! Aggiornamento continuo.

 www.studiostampa.com